Big G. is crazy in love: Il motore di ricerca del futuro prende forma

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Google+ 0 LinkedIn 0 Pin It Share 0 Email -- 0 Flares ×

Ma quante novità sta tirando fuori Google? Nell’ultimo mese Big G. si è scatenato.
Ogni giorno su twitter, linkedIn i miei contatti pubblicano una miriade di notizie che riguardano Big G. Innanzitutto è cambiata graficamente la Home Page del sito più visitato del mondo, che è passata da così a così. Ed anche nella versione mobile si notano delle differenze. Ma G. non si ferma qui e lancia quasi in contemporanea una serie di altri servizi.

GOOGLE+
L’ultima novità in ordine di tempo è Google+, ennesimo tentativo di G. di entrare nella cerchia dei Social Network.
Per adesso l’accesso a G.+ è possibile solo tramite invito, ma non è difficile trovare commenti in rete, anche se dopo la scottatura di Buzz e di Wave anche i commentatori più entusiasti ci stanno andando coi piedi di piombo.
Questo articolo di Wired.it è forse il più completo ed obiettivo, mentre questo è il video di presentazione che ci lascia un pò assaporare quel che sarà

WHAT DO YOU LOVE?
E’ invece wdyl (che sta per What do you love?) la novità più interessante. Un sistema che permette di effettuare un’unica ricerca fra tutti i prodotti offerti da Google: Image Search, Picasa, i risultati di Google Maps, i post di Blogger, i video di Youtube ecc.
Penso sia un assaggio di quello che sarà il motore di ricerca del futuro. Assolutamente da provare, anche se attualmente è disponibile soltanto il dotcom, eccezionale poi la scelta di sostituire il tasto cerca con un cuoricino. 

PLUS ONE (+1)
icona +1

 Non la più recente tra le novità, anzi è probabilmente il servizio google con la più ampia letteratura. Ha già fatto discutere a tutti i livelli i vari mestieranti del mondo internet.
Il tastino colorato può essere paragonato al LIKE di Facebook, ma il fatto di essere associato ai risultati organici della ricerca lo rende ancora più interessante. Infatti, attraverso il +1 si può segnalare a chiunque faccia la stessa ricerca il proprio gradimento per il risultato.
La principale difficoltà alla diffusione di questo servizio è sicuramente data dal vincolo dell’account per l’uso, ed anche per la visualizzazione stessa del servizio. Ma è un servizio su cui G. punta tantissimo e che è dimostrato dall’introduzione del servizio all’interno di AdWords.
 Ecco un pezzo di mail inviatami da G.:

“Nelle prossime settimane, i tuoi risultati di ricerca e i tuoi annunci su Google includeranno un pulsante +1, su cui gli utenti potranno fare clic per consigliare gli annunci. Per utilizzare questa nuova funzione non devi apportare nessuna modifica al tuo account. L’URL della pagina di destinazione finale dei tuoi annunci può apparire anche nel profilo Google di un utente che ha fatto +1 sul tuo annuncio.
[…] Pensa al pulsante +1 come a un modo per consentire a chi apprezza la tua attività di consigliarla ad amici e conoscenti. Offrendo annunci più personali e pertinenti a chi effettua ricerche, riteniamo che noterai un aumento del traffico qualificato. Puoi anche aggiungere il pulsante +1 al tuo sito per offrire agli utenti la possibilità di fare +1 sul tuo sito dopo averlo visitato” 

Un sacco di novità insomma, alle quali si dovrebbe aggiungere, stando al buzz intorno a G., l’abbandono del tasto “Mi sento fortunato” che con l’introduzione dell’instant search ha perso un pò di utilità.
Il motore di ricerca del futuro prende forma.

Rispondi