Flushtracker: dove va a finire lo scarico del WC?

31 Flares Twitter 0 Facebook 30 Google+ 0 LinkedIn 1 Pin It Share 0 Email -- 31 Flares ×

Da bambino me lo chiedevo spesso, dove va a finire lo scarico del WC?

Il piccolo geek che già allora si aggirava per la mia testolina aveva pensato ad una soluzione niente male che coinvolgeva un Game Boy e le tubature di Super Mario. In un modo o nell’altro avevo anticipato quello che fa l’App Flushtracker: infatti, quando ho letto di questa  simpatica applicazione che traccia il viaggio della pupù ho veramente sorriso di cuore ripensando a quella domanda che mi circolava in testa.

Per farla funzionare basta avviare l’applicazione ed inserire dove indicato l’orario e il CAP della partenza(!), a questo punto il percorso si disegnerà live su Google Map, stravagante e divertente.

Ma dare finalmente risposta alla curiosità di migliaia di bambini non è lo scopo principale di Flushtracker. Infatti, gli intenti sono molto più nobili, e si sono concretizzati nella World Toilet Day, una giornata mondiale promossa dalla World Toilet Organization, ONG che da anni è impegnata nella realizzazione di iniziative volte a sensibilizzare sul difficile tema dell’indisponibilità delle reti fognarie in larga parte del pianeta.

Il 40% della popolazione, ancora oggi, alle soglie del duemiladodici, non ha accesso a una rete fognaria. Il dato è allarmante, ed anche per questo bisogna plaudire a Domestos, azienda leader nel campo dell’igene per la casa, che ha lanciato l’applicazione ed utilizzato un modo davvero bello e simpatico per promuovere i propri prodotti.

Da una settimana sono alle prese con il libro di Kotler sul Marketing 3.0, e devo dire che l’incontro tra Domestos e la World Toilet Organization conferma quanto scritto sulla relazione tra l’immagine della marca e la sua integrità.

Cosa aspetti? Vai anche tu su www.flushtracker.com, traccia il tuo scarico!
Articolo sponsorizzato

Viral video by ebuzzing

Rispondi