personal branding

Personal Branding, l’importanza dell’immagine

39 Flares Twitter 0 Facebook 19 Google+ 2 LinkedIn 16 Pin It Share 2 Email -- 39 Flares ×

Penso che il Personal Branding, Personal Brand, Brand personale, o come altro vogliate definire la vostra capacita di promuovervi agli altri, sia uno di quei temi molto interessanti nati in quest’anni social, duepuntozero, di condivisione, smart e startuppari.

Sono anni in cui bastano due o tre swype per accedere ai “cazzi degli altri”, attività preferita dei nostri amici social e alla portata di ogni recruiter o head hunter con uno smartphone in mano, si potrebbe parlare addirittura di selezione in mobilità. Ma non è solo una questione di trovare un lavoro (nel senso di professione) ma soprattutto quella di trovare un lavoro (nel senso di business) [twitta questa frase].

Infatti c’è un tema molto più sensibile da tenere in considerazione : i nostri clienti ci googlano, cercano informazioni su di noi prima, dopo e durante una rapporto di lavoro. [twitta questa frase]

Dimostrare di essere affidabili, professionali e preparati passa anche da quello che postiamo e diffondiamo in rete su noi stessi. La nostra immagine in rete, può essere determinante nel prendere o perdere un lavoro. Sono i contenuti che decidiamo di condividere che ci posizionano nel mercato, che danno valore al mio personal brand.

Ma l’immagine personale non si compone solo, per quanto determinanti, di valori o d’informazioni che decidiamo di comunicare, ma anche della nostra immagine nel senso più letterale del termine. La nostra faccia.

Essere in rete con la propria faccia ci rende affidabili, riconoscibili agli occhi di chi è interessato a noi.
Non è scontato quanto sembra ma la nostra immagine (leggi foto) in rete è importante quanto i contenuti che veicoliamo.

Bartucca Mark

Foto Bartucca Mark

Ieri sono stato ad un incontro dell’associazione del Sales Management Network dove ho incontrato Daniele Butera, fotografo professionista, che sta facendo più di qualche riflessione al riguardo, ed al quale ho strappato anche qualche scatto.

Se uno ha una bella faccia è ancora più facile, non è il mio caso come potete vedere, ma Daniele è bravo e mi ha eliminato per il momento il problema di come mostrarvi la mia faccia.

Voi avevate pensato all’aspetto “iconico” del vostro Personal Brand? 

Un commento su “Personal Branding, l’importanza dell’immagine

  1. Io mi occupo di social media presso http://www.thebrandingcrew.com, l’idea di potersi auto promuovere fa gola a molti, ma bisognerebbe sempre avere un approccio graduale soprattuto se non si conoscono i limiti e le possibilità di questi nuovi mezzi di comunicazione… riuscire ad utilizzare correttamente twitter, linkedin, klout e creare un profilo su flavor.me secondo la mia opinione è già un primo passo verso il personal branding.

Rispondi